Tra Materia e Movimento – Intervista a Damiano Quaranta | The Walkman

Impasti corposi, guaine, catrame e plastiche combuste, tele segnate da processi irreversibili che annullano la loro originale possibilità di figurazione per dar vita ad un qualcosa che va oltre l’immagine stessa, che si serve della materia per eviscerare un concetto.